Ho sempre avuto la passione del disegno: fin da bambina adoravo colorare e disegnare , ed anche con il passare degli anni non si è mai spenta.

Il primo ricordo al riguardo è un album di barche a vela sul mare, quando avevo circa 5 anni.

Pensare di dedicare la vita a far crescere la mia passione, fino a farla diventare una professione, era una cosa impensabile per la mia famiglia.

Era una cosa sciocca, di poco valore, insomma un lavoro per sfaticati: invece bisognava rimboccarsi le maniche e lavorare.

Così niente superiori, ma piuttosto mi era richiesto un aiuto nei negozi di alimentari che ben presto avrebbero chiuso.

Poi il matrimonio, e poco dopo la perdita del mio bambino, avvenuta per 2 volte.

Un dolore che supero nel tempo, accelerato forse dalla nascita della primogenita e, incredibilmente, del secondo bambino.

Loro due, la mia vita…

Un marito assente, sopratutto con l’arrivo dei piccoli, una separazione dopo 14 anni di matrimonio e poi il divorzio.

Il tempo passa e, come a tante, succede che metti da parte il tuo sogno e un po’ te lo dimentichi.

Devi occuparti di tutto il resto: i bambini, la casa, il lavoro…

Ma lui, il sogno, è sempre lì che batte dentro al tuo cuore e vive nella testa.

Mi sono spesso ritrovata a fare dei disegni e quadri in diversi stili e forme: alcuni li ho regalati, altri li ho tenuti.

Eppure questa passione non è mai sfociata in nulla di particolare, non ha mai preso una vera direzione.

Piuttosto invece, finita l’opera creata, finiva anche l’emozione.

Insomma, non succedeva nulla di così emozionante e molto spesso mi domandavo che senso avesse!

C’erano altre priorità, figuriamoci!

Mi sembrava una cosa impensabile dare valore alla mia passione.

Il tempo passava e la mia passione si trasformava sempre più in un hobby, da tirar fuori una volta ogni tanto e niente di più.

Poi, alcuni anni fa, accaddero altri  avvenimenti dolorosi che cambiarono la mia vita.

E, come accade a tante persone, tutto mi crollò addosso: il lavoro, la famiglia, proprio tutto.

Dove mi ero persa?

Perché ero qui?

Qual era la ragione di tutto?

Queste erano alcune delle domande che mi tormentavano.

Avevo toccato il fondo e, da lì, cercavo  la luce e la forza di uscire da un vortice che mi portava sempre più giù.

Solo in quel momento, avevo sentito il forte desiderio di uscire da questo vortice, e mi era venuta un’idea: assomigliava ad un imbuto, una spirale, quindi una superficie rotonda come un cerchio.

Proprio mentre cercavo di risalire, aggrappandomi con le unghie e con i denti alla mia voglia di vivere, mi sono messa a disegnare.

Ho preso un foglio grande 50×70 cm e ho trovato il centro, anche se ancora non sapevo cosa stavo per fare.

Sono partita a mente libera, senza nessuna idea predefinita, ascoltando le mie sensazioni e la voglia di tirar fuori qualcosa.

Ad un certo punto, invece, mi sono accorta che le sembianze erano quelle di un mandala: semplice e  imperfetto, ma entusiasmante.

Sentivo l’emozione, i brividi e quasi le lacrime agli occhi.

Man mano che andavo avanti sentivo la necessità di farlo nascere in tempo breve, come se fosse lui, il mandala, a chiedermi qualcosa di preciso.

Voleva che lo tirassi fuori dal quel foglio!

E  così, ho continuato fino alla fine.

È stato così che è scattata la scintilla ed è nata la ricerca sui mandala.

I Mandala: un’emozione intensa!

Il messaggio è:
Se stai facendo qualcosa di nuovo e senti un’emozione incredibile nel farlo…
Se ti dà i brividi, se ti fa battere il cuore come se fosse qualcosa di vivo che cresce dentro di te…

Seguimi, perché ti appartiene già!

Io ti ho raccontato la mia storia, il mio esempio con i mandala, perché per me hanno rappresentato la mia Rinascita. 

Mi hanno aiutato a risvegliare emozioni che non credevo di provare più, con la voglia di creare e far vivere il mio sogno.

Ho ritrovato un equilibrio, armonia e gioia…

Tutto questo ha dato vita a qualcosa di importante nella mia vita, ha toccato corde profonde.

Quindi, con emozione, ti dico:

segui il tuo sentire, le sensazioni che senti sulla pelle, il battito del tuo cuore, le farfalle nella pancia. 

Segui ciò che è bello per te, che ti fa stare bene e ti rende felice.

Potrebbe essere la svolta per te!

Io sono certa che la mia storia è simile alla tua: sii forte, coraggiosa e, soprattutto, non mollare!

La vita ha in serbo per te novità incredibili che non puoi immaginare, ma se segui ciò che senti le cose cambieranno e si apriranno nuovi varchi, si manifesteranno magie davanti a te. 

E credimi… l’universo risponde sempre.

Un abbraccio 

Elisa

Vuoi superare una situazione difficile e tornare a sorridere?

Scarica gratis il mio ebook

ebook-donna in rinascita-min

Scopri come l’arte e i colori dei Mandala possono aiutarti a liberare le tue emozioni, superando paure e blocchi.

Richiedilo qui sotto per riceverlo via email